Ritiro, Revoca e Sospensione Patente di guida camionista

Senza patente, oggi, siamo perduti: viaggiare con la nostra macchina è molto più comodo e meno stressante che aspettare i mezzi pubblici.  Se però sei un camionista come me, sai benissimo che per noi la patente non è una comodità, bensì un requisito fondamentale per la nostra professione. Per non rischiare il ritiro, la revoca o la sospensione della patente di guida da camionista (provvedimenti che, purtroppo, possono causare il licenziamento) è necessario avere sempre comportamenti corretti durante la guida.

Indice del post

  1. Cosa sono ritiro, revoca e sospensione della patente di guida?
  2. I casi legati al ritiro
    1. Patente scaduta
    2. Patente straniera rilasciata da uno stato al di fuori dell’Unione Europea
  3. I casi legati alla revoca
    1. Revoca per perdita dei requisiti
    2. Revoca per condotta
  4. I casi legati alla sospensione
    1. Sospensione della patente per il superamento del limite di velocità
    2. Sospensione della patente per guida sotto effetto di droghe o alcol
    3. Sospensione della patente per l’uso di smartphone alla guida – Aggiornamento Aprile 2017
  5. Che fare per riavere la patente?
    1. In caso di ritiro
    2. In caso di revoca
    3. In caso di sospensione

Cosa sono ritiro, revoca e sospensione della patente di guida?

Il ritiro, la revoca e la sospensione della patente di guida da camionista sono provvedimenti previsti dal Codice della Strada che hanno come punto in comune l’impedimento di rimettersi alla guida per un determinato periodo di tempo. Seppur abbiano lo stesso effetto. ovvero il divieto di circolare con i veicoli, il ritiro, la revoca e la sospensione hanno cause e conseguenze diverse tra loro.

Vorresti acquistare Ricambi per il tuo camion direttamente online dal tuo telefono? Chiamaci o acquista direttamente dal nostro negozio cliccando in alto la marca del tuo camion. I ricambi ti arriveranno a casa quando torni dal tuo giro!!!

I casi legati al ritiro

Patente scaduta

Il ritiro della patente di guida da camionista viene fatto direttamente dalla polizia ed è legata a infrazioni non particolarmente gravi. Per esempio: mi trovo alla guida del mio veicolo quando mi ricordo che la mia patente è scaduta. La reazione più normale è quella di andare a rinnovarla il prima possibile ma se vengo fermato durante un controllo, la polizia mi ritira subito la patente dopo aver visto che è scaduta: Ecco perché è meglio segnarsi la data di scadenza e rinnovare appena possibile. In fondo, prevenire è meglio che curare, no?

Patente straniera rilasciata da uno stato al di fuori dell’Unione Europea

Un altro caso di ritiro della patente è il possesso di patente straniera rilasciata da uno stato non comunitario. Se sono un cittadino straniero che si è trasferito in Italia, non posso circolare sul suolo italiano con la patente del mio paese di origine per più di un anno. Ma non temere: come ti spiegherò più avanti, c’è una soluzione anche per questo caso.

I casi legati alla revoca

La revoca della patente di guida da camionista viene eseguita dalla Motorizzazione e ha effetto immediato. I motivi per cui mi possono revocare la patente sono perdita dei requisiti e perdita per condotta.

Revoca per perdita dei requisiti

Innanzitutto, cosa si intende per perdita dei requisiti fisici e/o psichici? Se mi ammalo e non riesco più a muovermi facilmente, oppure devo fare cure che rallentano di molto i miei riflessi, non sono più in grado di guidare come prima. Oppure, se fisicamente sto bene ma non sono in grado di capire coscientemente se sto guidando bene o in modo pericoloso per me e per gli altri, il giudice può decidere che io non abbia più le caratteristiche psichiche per guidare.

Revoca per condotta

La revoca della patente di guida da camionista può anche essere causata da una cattiva condotta durante la guida. Per esempio, se mi hanno sospeso la patente ma continuo a guidare il mio veicolo indisturbato, è un comportamento scorretto. Un altro episodio in cui posso subire la revoca della patente è se guido il mio camion ripetutamente sotto effetto di sostanze stupefacenti o con un tasso alcolemico nel sangue superiore a 1,5 grammi per litro (g/l) – ti ricordo che, per chi fa l’autotrasportatore di professione, l’ultimo emendamento dell’art.186 del Codice della Strada stabilisce che il limite di alcol consentito è 0. La revoca della patente può scattare anche se imbocco, volutamente o meno, le vie cittadine o l’autostrada in contromano, diventando un rischio non solo per me stesso ma anche per gli altri, o se ingaggio una gara di velocità clandestina e metto a repentaglio la vita di altre persone.

Infine, la patente può essere revocata se, nel frattempo, mi sono trasferito all’estero e mi hanno sostituito la patente italiana con quella del paese in cui sono andato a vivere, se all’esterno dell’Unione Europea.

I casi legati alla sospensione

La patente di guida da camionista viene sospesa temporaneamente dal prefetto, dalla Motorizzazione Civile e dal giudice quando commetto una o più violazioni gravi del codice stradale. Va da un minimo di 15 giorni a un massimo di 5 anni, a seconda della gravità.

Ecco i casi più frequenti di sospensione della patente:

Sospensione della patente per il superamento del limite di velocità

Uno degli episodi più frequenti in cui mi possono sospendere la patente è il superamento del limite di velocità tra i 40 e i 60 km/h. La prima volta che non rispetto il limite di velocità ho la sospensione della patente da 1 a 3 mesi, ma se sono un neopatentato, la condanna si allunga da 3 a 6 mesi di sospensione. Se sono un recidivo, non potrò più circolare dagli 8 ai 18 mesi. Se invece supero il limite di velocità dai 60 km/h in su, avrò la sospensione della patente dai 6 ai 12 mesi, o addirittura la revoca se sono recidivo.

Sospensione della patente per guida sotto effetto di droghe o alcol

Un’altra causa di sospensione della patente di guida è la guida sotto effetto di sostanze stupefacenti o alcol, che alterano i riflessi al volante. Se risulto positivo all’assunzione di stupefacenti, la patente è sospesa da 1 a 2 anni o revocata se ho già commesso questa infrazione. Per quanto riguarda l’alcol, il tasso alcolemico consentito per un camionista è pari a 0, secondo l’ultimo emendamento dell’articolo 186 bis del Codice della Strada. Se l’etilometro segna un valore compreso tra 0 e 0,5 non avrò sanzioni amministrative ma solo un’ammenda che va da 163 a 658 euro (che sarà raddoppiata se provoco un incidente). Se il mio tasso alcolemico, invece, oltrepassa lo 0,5 non solo avrò un’ammenda molto più cara ma mi verrà anche sospesa la patente e, nei casi più gravi, rischierò anche l’arresto.

Se invece mi rifiuto di fare l’esame per verificare quanto alcol ho nel sangue o se ho assunto droga, subirò la sospensione della patente da 6 mesi a 2 anni. L’ammontare dell’ammenda e la durata della sospensione saranno a discrezione del giudice.

Sospensione della patente per l’uso di smartphone alla guida – Aggiornamento Aprile 2017

Per il mese di maggio è previsto un decreto che determina l’immediata sospensione della patente da 1 a 3 mesi se utilizzi lo smartphone mentre sei alla guida del tuo camion. L’inasprimento della sanzione, che adesso comporta solo un’ammenda tra i 160 e i 646 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente (mentre la sospensione si verifica solo in caso di comportamento recidivo), è dovuto all’aumento preoccupante di schianti stradali causati da distrazione da smartphone, ben il 20.1% degli incidenti totali.

Che fare per riavere la patente?

Come già detto, se la patente di guida da camionista è un requisito indispensabile per la mia professione devo evitare che mi venga sospesa, revocata o ritirata. Ma si può fare qualcosa per riavere la patente o ottenerne una nuova?

In caso di ritiro

Cosa fare se mi hanno ritirato la patente scaduta? Devo sottopormi a una visita medica presso gli uffici convenzionati e andare all’Ufficio Patenti col certificato medico. Lì mi restituiranno la patente, da esibire con l’attestato di idoneità fino a quando non avrò l’adesivo inviato dal Ministero dei Trasporti.

E se mi hanno ritirato la patente del mio paese d’origine dopo un anno di residenza in Italia?

Ci sono due possibilità:
1)Chiedere la conversione in patente italiana, se si tratta di un paese al di fuori dell’Unione Europea, che però non è possibile per tutti i paesi (quipuoi consultare la lista completa)

2)Sostenere l’esame per conseguire la patente di guida da camionista in Italia.

In caso di revoca

Se la revoca è scattata per perdita permanente dei requisiti fisici e psichici, è un atto definitivo e non potrò recuperare la patente. Se la perdita di tali requisiti è solo temporanea, non appena ne rientro in possesso, posso sostenere l’esame per una patente di grado uguale a quella precedente e con la stessa data di validità, senza gli obblighi di propedeuticità (per esempio, se avevo la patente C e la rivoglio, non devo prendere prima la B). Quindi, non sarò un neopatentato.

In tutti gli altri casi legati alla revoca, posso fare ricorso al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che valuterà il caso e comunicherà alla Motorizzazione la sua decisione; se il ricorso è accoltoriavrò la mia patente di guida.

In caso di sospensione

Se la mia patente di guida da camionista è sospesa dal Prefetto per violazioni del Codice della Strada, ho 30 giorni per presentare un ricorso al Giudice di Pace della località in cui ho commesso l’infrazione. Se il ricorso viene accettato, mi verrà restituita la patente.

Se invece mi ha sospeso la patente la Motorizzazione perché sono in corso degli accertamenti sulla mia condizione fisica e psichica, potrò riaverla solo se e quando fornirò i documenti necessari per attestare il mio stato di salute.

Chi Siamo e Perchè Contattarci

Siamo un'azienda che vende ricambi camion online per piccoli trasportatori e padroncini.

Puoi scriverci le tue richieste di preventivo a vendite@streetparts.it , chiamarci subito al 347 8913404 oppure contattarci su WhatsApp.

Preventivo Ricambi

Richiedi un preventivo personalizzato.
Ti risponderemo in pochi minuti.